Spedizione gratuita sopra i 100 €

Top Menu

Joao Afonso: da Roma… al Golden Buzzer

By Morgana

Posted in , | Tags : , , , , , , , ,

Allievo di Titty Tamantini, l’atleta portoghese ha ben figurato in occasione del Got Portugal Talent 2016, riuscendo a portare la Pole dance all’attenzione del grande pubblico. Ma, ancora prima di essere un grande atleta, Joao è un ragazzo fantastico, umile e timido, ma sempre sorridente…

Joao Afonso è un ragazzo “qualunque”: poledancer portoghese di Lisbona, dal carattere timido e riservato, Joao si è fatto conoscere al grande pubblico nel 2016 grazie ad un Golden Buzzer in occasione del Got Portugal Talent. Noi, invece, lo avevamo conosciuto durante il Pole Heart 2016 a Torino, ed era stato subito… “amore a prima vista”! Perché, seppur timido, Joao è un concentrato di good vibrations, con il suo sorriso sempre stampato in viso e la voglia costante di giocare e divertirsi. Tra le sue passioni ci ha svelato esserci Roma… e il folle entusiasmo italiano!

Joao, raccontaci qualcosa in più su di te…

Sono un grande appassionato di sport, ma, quando ho conosciuto la Pole dance me ne sono subito innamorato, adorandone la libertà e la possibilità di dar vita a ‘storie’… Dopo la Laurea all’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Lisbona, e dopo tre anni di lavoro come allenatore in palestra ho deciso di trascorrere un periodo a Roma per approfondire lo studio della Pole con Titty Tamantini. Ora la Pole dance è anche il mio lavoro, dato che oltre a praticarla, la insegno.

28534987_10216277023017080_1129692694_n

Ma cosa ti ha dato la Pole dance, che non avevi trovato in altri sport?

Pur essendo timido e spesso riservato, quando salgo sul palo mi lascio andare e mi faccio travolgere dalla passione e dal senso di libertà che questo sport mi trasmette. Amo tutti gli sport, mi piace mettermi alla prova… ma quel che preferisco è confrontarmi con altri atleti per imparare sempre cose nuove!

Quando hai iniziato a praticare la Pole dance? Come sono stati i tuoi esordi?

Ho iniziato a praticare la Pole nel 2014… ricordo che all’inizio è stato difficile, in quanto riuscivo a svolgere solo i passi fondamentali, e che preferivo assolutamente il palo statico allo spin!

28313155_10216277023097082_862844438_n

Ci racconti la tua esperienza al Got Portugal Talent?

È stata un vero successo: ho inaspettatamente ricevuto il Golden Buzzer da parte di un giudice! L’edizione è stat quella del 2016, ma ancora adesso, quando cammino per strada molte persone mi riconoscono, mi fermano, e mi fanno mille domande sulla Pole dance!

Come è stato il tuo Pole2017?

Il 2017 è stato un anno sorprendente, pieno di esperienze e workshop, di progetti e collaborazioni. Ho incontrato molte persone che mi hanno dato molto… e questo è fantastico!

17190459_1467528546612885_8691542250980267121_nQuando ci siamo conosciuti, a marzo 2016, stavi tentando di aprire la tua scuola di Pole dance…

Sì, è vero! La scuola infatti l’ho aperta a gennaio 2017, ed al momento ho quindici studenti di cui sono molto orgoglioso e che stanno imparando veramente velocemente!

Joao, prima di lasciarti ai tuoi allenamenti, un’ultima domanda? Progetti 2018?

Al momento non ne ho, ma vorrei tornare quanto prima a Roma… mi mancano sia l’Italia che gli Italiani!

Nella foto a lato: Joao Afonso, Danilo Mattellini, titolare Thepole, e Matteo Trombacco, Ufficio stampa Verticallove & Rebel Polewear.

Share this story

No comments yet.

Lascia un commento

Comment


Per favore, risolvi *

btt

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Promozioni esclusive riservate agli iscritti
Iscrivimi!
No grazie!